L’ ATI Cooperative Sociali Vivere Insieme – Shalom, nell’ambito della gestione del servizio di Integrazione Scolastica 2016/2017 dell’Ambito Ba 10,

il giorno 06.12.16, alle ore 18.30, presso la Sala Castello del Comune di Bitritto, ha organizzato il convegno

“DISABILITA’ INTELLETTIVE. DIRITTI UMANI-INCLUSIONE-QUALITA’ DI VITA”

Il fine ultimo dell’iniziativa è quello di promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza dei temi concernenti la disabilità, sostenendo la piena inclusione in ogni ambito di vita di queste persone e allontanando ogni forma di discriminazione e violenza.

Il convegno dunque verterà su tematiche specifiche quali:  includere le persone con disabilità nello sviluppo della società, garantire loro il diritto al lavoro e alla non discriminazione, quali sono le realtà territoriali già attive su tale fronte e quali interventi sono da loro messi in atto.

Dopo i saluti istituzionali del Responsabile dell’Ufficio di Piano dell’ Ambito Ba 10, Avv. A. Carone, del Vice Sindaco di Bitritto Avv. Marilena Pierri, dell’ Assessore ai Servizi Sociali di Modugno Dott.ssa Rosa Scardigno e dell’ Assessore ai Servizi Sociali di Bitetto Avv. Anna Clavelli, affronteranno la tematica Specialisti del settore:

Il dott. P.GIANNINI, Neurologo c/o Distretto socio-sanitario 9 ASL BA, la Dott.ssa G.T. PONTIGGIA, Psicologa c/o Distretto socio-sanitario 9 ASL BA, le Dott.sse M.SCATTAGLIA e A. GADALETA psicologhe c/o Distretto socio-sanitario 9 ASL BA, la Dott.ssa , T. PASCAZIO, Referente UNITALSI MODUGNO, La Dott.ssa G.LIDDI, Past President, Referente per il lavoro AIPD sezione Bari e la Dott.ssa V.OCCHINEGRO Referente INforLAV informarsi per lavorare di Modugno.

Inoltre con l’intervento della Dott.ssa M.L. Dibitonto, Presidente della Cooperativa Vivere Insieme, l’ATI si impegna a presentare un’ulteriore iniziativa che permetterà di coinvolgere non solo la cittadinanza, ma anche i locali, i bar  e i ristornati del territorio: “IO ORDINO CON TE”. Si tratta della divulgazione di veri e propri menù realizzati in Comunicazione Aumentativa Alternativa che offriranno alle persone con Difficoltà comunicative la possibilità di ordinare pietanze e bevande in autonomia. La proposta consiste, pertanto, in un intervento di sensibilizzazione capillare e trasversale nei confronti del cittadino, nonché di concreta e reale inclusione per chi soffre di queste difficoltà.

La cittadinanza è invitata a partecipare.